400dpiLogo

facebook
instagram
SmallLogoBW

I contenuti presenti sul blog Naturalmente Free non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. 
Copyright © 2018 Naturalmente Free by Isabella Vendrame. All rights reserved.

 

20181126190917

Naturalmente Teff

135760084258494275394891021837133402019100o

Il Teff...  minuscolo e prezioso cereale africano, uno scrigno di preziosi nutrienti. 

 

Mi ha conquistata subito!

 

Gustoso, estremamente digeribile, energetico, si presta a mille usi in cucina.

 

Vi accompagnerò a scoprirlo, suggerendovi come portarlo in tavola in modo semplice e naturale, attraverso ingredienti genuini e ricette facili e veloci da preparare.

Dal primo piatto fino al dessert, dalla colazione alla merenda, per incontrare sapori nuovi e scoprire nuove idee... naturalmente senza glutine, naturalmente vegetali, naturalmente buone!

 

Un cereale adatto a tutti, ricco di fibre e dal basso indice glicemico, non solo per chi necessita di togliere il glutine dalla propria alimentazione, ma per chi cerca nutrimento e vitalità, benessere e piacere insieme.

 

In collaborazione con LT Africa Teff.

 

 

27/08/2019, 12:19

biscotti, albicocche secche, nocciole, teff



Biscotti-alle-albicocche-e-nocciole
Biscotti-alle-albicocche-e-nocciole
Biscotti-alle-albicocche-e-nocciole
Biscotti-alle-albicocche-e-nocciole


 Senza zucchero, naturalmente dolci e golosi!



Senzazucchero, naturalmente dolci e golosi!

INGREDIENTI: 
130gr di farina di grano saraceno integrale bio Il Bontificio
120gr di farina di teff rosso o bianco 
uncucchiaino di bicarbonato
4albicocche secche bio senza zuccheri né solfiti
30gr di nocciole bio
30ml di olio di riso
100ml circa di acqua

Aparte frullate le albicocche secche e le nocciole con un po’ di acqua, circa 20ml, fino ad ottenere un composto morbido (per facilitare il risultate poteteammollare le albicocche per un paio di ore). Unite la pasta di albicocche enocciole alle farine, al bicarbonato e aggiungete l’olio e l’acqua. Impastate,stendete la frolla e con delle formine ricavate dei cerchi. Scegliete voidimensione e spessore! Cucinano in forno caldo a 180 gradi per circa 15 minuti

Se pensiamo che senza zucchero sia impossibileottenere dei biscotti golosi, ci sbagliamo davvero! 
Questa ricetta èsicuramente una occasione per sperimentare un modo diverso per fare i nostribiscotti della colazione. 

Ormai sempre più studi e prestigiosi professionisticonfermano la necessità per il nostro benessere di ridurre glizuccheri, cosa però non facile, visto che la nostra bocca è abituata a saporiparticolarmente dolci, non solo a seguito delle nostre generose cucchiaiatequando beviamo il caffè o il the del mattino, ma zuccheri, dolcificanti e ilfamigerato sciroppo di glucosio sono presenti in quantità in numerosissimiprodotti che acquistiamo. Nei succhi di frutta e altre bevande, in biscotti e merendine, ingelati e caramelle, nello yogurt che crediamo sano, nei cereali e marmellate,persino nei sughi, nei surgelati, nel pane in cassetta e nelle verdure sott’olio. 
Non ce ne rendiamo conto, ma dentro una tradizionale bibita in lattina, consumata spesso al pasto anche dai bambini, si nascondono circa 10 cucchiaini di zucchero e circa 5 in un bicchiere di succo di frutta industriale!!!

Ovviamente il primo passo da fare è leggere leetichette e prendere consapevolezza delle ingenti quantità di zucchero cheingeriamo quotidianamente. 
  
Se vogliamo subito una alternativa appagante ai solitibiscotti che acquistiamo per la colazione, e fare quindi già un passo importante nella riduzione degli zuccheri aggiunti, proviamo a far da noi. Scopriremo che delle albicocche secche possono in modocompletamente naturale dare dolcezza e sapore alla nostra colazione. In piùarricchiscono di fibre, vitamine e minerali. 

Io ho aggiunto delle nocciole perdare una nota croccante e ulteriormente sfiziosa, usando delle farine senzaglutine rustiche e molto nutrienti come quelle di grano saraceno e teff rosso. 

Potete scegliere di miscelare insieme anche farina di mais e riso integrale,oppure ancora riso integrale e grano saraceno.E se desiderate qualcosa da spalmare al posto dellamarmellata, provate una crema di mandorla, di nocciole oppure semplicemente dellealbicocche o prugne frullate!
21/08/2019, 12:01

ghiaccioli, mandorle, cioccolato



Ghiaccioli-al-cioccolato-e-mandorle
Ghiaccioli-al-cioccolato-e-mandorle
Ghiaccioli-al-cioccolato-e-mandorle
Ghiaccioli-al-cioccolato-e-mandorle


 Golosi ed energizzanti, per trovare carica e buon umore anche in un caldo pomeriggio estivo.



Golosied energizzanti, per trovare carica e buon umore anche in un caldo pomeriggioestivo. 

Per6 stampini:
300 ml di latte dimandorla bio
100 gr di cioccolatofondente
30gr di mandorle tritate

La preparazione èsemplicissima, basta scaldare il latte in un pentolino e sciogliere ilcioccolato. Mescolate e aggiungete le mandorle tritate. Versate infine ilcomposto negli stampini e riponete in congelatore.I ghiaccioli saranno prontiin un paio di ore. Tirateli fuori 5 minuti prima di mangiarli.

L’estate continua atenerci compagnia con le sue lunghe e luminose giornate, ma, diciamolo, questocaldo non ci dà tregua, almeno in città. 

Il rimedio d’eccellenzaper rigenerarci e ripristinare i liquidi persi è dato senza dubbio dalla frutta, ma mangiare ogni tanto qualcosadi fresco aiuta soprattutto a ritrovare il buon umore! 

Piuttosto che ricorrere agelati e ghiaccioli confezionati, proviamo a far da noi e creare dei golosi egenuini ghiaccioli casalinghi. 

Di solito li facciosemplicemente con della frutta frullata, ma per una versione particolarmenteappetitosa e molto energizzante possono essere utili cioccolato fondente,mandorle e latte di mandorla.Servono solo unfrullatore o un tritatutto per sminuzzare le mandorle e gli stampini daghiaccioli, ormai facilmente reperibili.
19/08/2019, 12:20

peperoni



Peperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtù
Peperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtù
Peperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtù
Peperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtù


 Rossi, gialli o verdi, tondi o quadrati, crudi o cotti...basta solo scegliere!



Rossi,gialli o verdi, tondi o quadrati, crudi o cotti...basta solo scegliere!

In Europa i peperoni sonoarrivati grazie agli spagnoli e a Cristoforo Colombo, che, in America Latina,ne aveva scoperte diverse varietà. 
Con il tempo la coltivazione e il loroconsumo si è diffuso per via del sapore dolce e dell’aspetto particolarmenteappetitoso. 

Sono una miniera di saliminerali e vitamine che li rende dei veri integratori utili per contrastare lastanchezza estiva. 

Il loro consumo ideale è crudo per mantenere inalterate levitamine, soprattutto la C e quelle del gruppo B di cui i peperoni sono ricchi. 
Saltarli brevemente in padella, però, facilita l’assimilazione dei carotenoidi. 

I peperoni rossi,croccanti e dal sapore più marcato, sono un concentrato di alfa e beta caroteneoltre che licopene e luteina. 
I gialli hanno un sapore più dolce e delicato,mentre i verdi, ricchi di clorofilla, sono peperoni ancora acerbi e per questosono aciduli e spesso più difficili da digerire.  

Fannobene perché...
- Prevengono cataratta e degenerazionemaculare grazie ai carotenoidi. 
- Contrastano l’invecchiamento cerebralepoiché la luteolina promuove una riduzione delle citochine, molecoleinfiammatorie che colpiscono anche il cervello. 
- Prevengono l’anemia grazie alla sinergiatra vitamina C e ferro.
- Riducono il nervosismo e facilitano ilbuon umore grazie alla vitamina B6 e al magnesio.

Losapevate che..
...i peperoni comepomodori, patate e melanzane, contengono solanina? E’ un alcaloide che se assuntoin quantità elevate è tossico per l’organismo. Non c’è da preoccuparsi, però,poiché in questi vegetali il contenuto di solanina è ridotto, soprattutto sesono ben maturi! 
...se hanno 4 punte ilpeperone è femmina, mentre se ne ha 3 è maschio? Quelli femmina di solito sonopiù dolci, mentre i maschi hanno più semini. 

Intavola! 
NOSe soffrite di gastrite ebruciori di stomaco poiché i peperoni, anche se in dosi ridotte rispetto aipeperoncini, contengono capsaicina che stimola la produzione dei succhi gastricicausando acidità. 
SIPrivati della buccia,dopo una breve cottura al vapore, per renderli più digeribili. E’ lì che siconcentrano cellulosa, capsaicina e solanina.  

L’ideain più... 
Per una spaghettata traamici, condite degli spaghetti di mais bio con una salsina ottenuta frullandoun peperone rosso o giallo brevemente sbollentato con un cucchiaio di olioextravergine di oliva. Farete il pieno di antiossidanti! Servite con delprezzemolo fresco tritato ricco di vitamina C per facilitare l’assimilazionedel ferro.


13455

Leggi anche...

Sezioni...

Ultimi articoli

Biscotti alle albicocche e nocciole

27/08/2019, 12:19

Biscotti-alle-albicocche-e-noccioleBiscotti-alle-albicocche-e-noccioleBiscotti-alle-albicocche-e-noccioleBiscotti-alle-albicocche-e-nocciole

Senza zucchero, naturalmente dolci e golosi!

Ghiaccioli al cioccolato e mandorle

21/08/2019, 12:01

Ghiaccioli-al-cioccolato-e-mandorleGhiaccioli-al-cioccolato-e-mandorleGhiaccioli-al-cioccolato-e-mandorleGhiaccioli-al-cioccolato-e-mandorle

Golosi ed energizzanti, per trovare carica e buon umore anche in un caldo pomeriggio estivo.

Peperoni, un arcobaleno di colori e virtù

19/08/2019, 12:20

Peperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtùPeperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtùPeperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtùPeperoni,-un-arcobaleno-di-colori-e-virtù

Rossi, gialli o verdi, tondi o quadrati, crudi o cotti...basta solo scegliere!

Create a website